HomeCasi di studio

Benchmark Thief con Mantle

Benchmark Thief con Mantle
Like Tweet Pin it Share Share Email

Finalmente è stato rilasciato l’aggiornamento per Thief per il supporto a Mantle.
Desideravo condividere con voi i risultati dei benchmark per avere un termine di paragone con le DirectX11

Il mio sistema è cosi composto:

Case Cooler Master CM690 II Advanced

PSU OCZ 600MXSP ModXStream Pro

MB Asus Sabertooth 990 FX R2.0

CPU AMD FX-8350 (Stock) + Sapphire CPU Cooler X

RAM 8 GB DDR3 1600 Mhz Kingston KHX1600C9D3K2_8GX

SSD Samsung 840 Pro 128GB SataIII

HDD Seagate ST1000DM003 Barracuda 1TB Sata3

VGA Sapphire Radeon HD7850 1GB GDDR5 (OC 1050/1300)

Monitor LG IPS 224

SO Windows 8.1

Driver video AMD 14.3 beta

Ho impostato il gioco a qualità massima e risoluzione 1920×1080
Ho disattivato ogni forma di antialiasing per non gravare sul singolo GB di Ram della mia scheda video, già le sole texture ad alta definizione lo saturano ampiamente.

Devo dire che i risultati dei miei test sono stati gratificanti

 

Thief Min Max Avg
D3D 10 49,5 37,3
Mantle 21,9 58,5 38,8
D3D OC 18,7 55,8 39,4
Mantle OC 27,9 66 43,3

 

 

 

 

thief_mantle_htm_314146cc

 

 

 

 

 

 

La cosa più interessante è stata notare come il solo abilitare tale supporto renda di più che effettuare l’overclock della GPU da 860 mhz a 1050 mhz, overclock non esagerato ma perfetto per un utilizzo “daily”.

Come ribadito da AMD stessa, tale vantaggio si nota nel caso il sistema sia CPU limited, come nel mio caso; infatti il vantaggio principale di Mantle è quello di ridurre l’overhead dei driver video, che grava sulla CPU. Se lo stesso test fosse stato fatto con un i7 4770 i risultati sarebbero stati meno importanti.

Ma bisogna fare una considerazione. In realtà col mio sistema sono CPU limited perchè questo gioco come una miriade di altri appartenenti un pò alla oldgen un pò alla fase di transizione con la nextgen, non sfrutta bene i thread e si basa perlopiù sull’IPC dato da 2 o 3 core, massimo 4 nei casi migliori.

È vero che i processori Piledriver hanno una potenza per core bassa se confrontato ad Haswell o anche ad Ivy Bridge, ma sempre di 8 core parliamo, e quando vengono sfruttati tutti, il sistema tallona l’i7 di cui sopra.

Ora sappiamo che la next gen delle consolle è basata su 8 core. Quindi è altamente probabile che tutti i giochi dal 2015 in poi sfrutteranno 4-6-8 core.

Ergo, anche una cpu che oggi non viene sfruttata come l’FX8350, in futuro non trarrà grossi vantaggi da Mantle, ne beneficeranno solo quelle davvero di fascia bassa, come l’FX-4350 o un i3-3220.